Gallerie foto in allestimento

23 aprile 2011

Ho deciso di allestire il sito con le gallerie fotografiche divise per sezione. Attualmente ho inserito alcuni scatti effettuati da un anno ad oggi. Nel frattempo sto lavorando per inserirne altre.

Vedi gallerie

Categorie:Fotografia Tag:

Oasi Torrile

18 aprile 2011

Ultima uscita effettuata con successo! Posto alcuni scatti recenti dell’Oasi di Torrile (provincia di Parma). Al dire il vero, l’oasi non è ancora molto popolata, ma probabilmente una delle maggiori cause è la ristrutturazione di alcuni osservatori. Spero di riuscire a tornarci a maggio per una nuova serie di fotografie.

Categorie:Fotografia Tag:

Dalla finestra di casa…

11 aprile 2011

… oggi verso l’ora del tramonto, sono arrivati numerosi cardellini tra gli alberi di casa mia. Ho immediatamento impugnato la macchina fotografica per riuscire a riprenderne qualche esemplare.

Inconfondibile per le colorazioni bianche nere e rosse del capo, e per le ali nere con una vistosa macchia gialla. I sessi sono sostalzialmente simili. I giovani mancano della mascherina rossa e rivestono un abito più uniforme ed opaco.

Categorie:Fotografia Tag:

E’ tempo di Girasoli

24 giugno 2010

Questo è il periodo giusto per fotografare i girasoli. Tra le colline di Rimini si possono trovare grandi distese di questo questa spettacolare pianta.

Il girasole (Helianthus annuus) è una pianta annuale appartenente alla famiglia delle Asteracee, con una grande infiorescenza a capolino. Il fusto può arrivare a 3 metri di altezza, mentre il diametro del capolino può raggiungere i 30 cm. Il nome comune italiano deriva dal fatto che il capolino ruota durante la giornata in direzione del sole, comportamento noto come eliotropismo.

Categorie:Fotografia Tag:

Non solo Fenicotteri

14 giugno 2010

Saline di Cervia, Sabato 5 Giugno, ore 4:30 del mattino, colazione veloce con 2 paste ed un cappuccino nel bar pasticceria che si trova nei pressi di Cervia, lungo la via Romea Sud. Alle 5 io ed Andrea ci dirigiamo all’interno delle saline, il sole ancora non era apparso all’orizzonte, nel frattempo cerchiamo una buona posizione da dove poter fotografare in condizioni favorevoli di luce. A circa 150 metri avvistiamo un gruppo enorme di fenicotteri rosa. Fermiamo la macchina, prepariamo l’attrezzatura e dopo un’abbondante spalmata di repellente per gli insetti scendiamo e montiamo l’occorrente, treppiedi, teste Wimberley e moltiplicatori di focale, ora non resta che attendere il sorgere del sole. Ci siamo, dopo qualche minuto eccolo, i primi raggi sono fantastici, riescono a donare dei colori fenomenali a tutto quello che ci circonda. I primi ad essere fotografati sono stati dei fenicotteri in un gruppo composto da non meno di 500 esemplari, poi dopo qualche istante è arrivato da dietro le nostre spalle un altro gruppo di almeno200 elementi, è stato fantastico, sono arrivati in un elegante volo completo di atterraggio eseguito come da manuale, sembrava che potessero camminare sull’acqua.

Dopo centinaia di scatti quindi verso le 6:30 abbiamo smontato l’attrezzatura e siamo ripartiti con destinazione Torrile in provincia di Parma. Poco più di 2 ore di macchina, inclusa sosta caffè. Alle 8:45 davanti all’oasi Lipu di Torrile c’era solo un ragazzo con zaino fotografico sulle spalle e treppiede appoggiato al cancello d’ingresso (ancora chiuso). Qualche minuto prima dell’apertura sono arrivate altre persone con attrezzature di ogni tipo e marca. Ci siamo subito diretti verso il Bunker, è il nostro capanno preferito perchè ha la possibilità di fotografare a livello dell’acqua in quanto possiede il piano ineriore immerso nell’acqua, fortunatamente era agibile. Diverse volte non lo è, l’acqua penetra al suo interno costringendo i fotografi a rimanere solo nel piano superiore. Succede spesso se la sera prima è piovuto.

Alle 13 abbiamo deciso di avvicinarci a casa passando però per Marmirolo (RE), dove si trova un oasi protetta WWF. Purtroppo la sua apertura di giugno è alle 14:30, non siamo riusciti a visitarla, sarà meta di un servizio futuro.

Categorie:Fotografia Tag:

Alcuni sport…

10 giugno 2010

Alcune fotografie scattate la scorsa estate all’autodromo di Santa Monica a Misano Adriatico e alla pista di Motocross a Fratte di Sassofeltrio. La fotografia sportiva non è un genere che normalmente tratto, però in diverse occasioni mi capita di ricevere degli accrediti per alcune manifestazioni sportive.

Categorie:Fotografia Tag:

Le Saline di Cervia

26 maggio 2010

Si trovano nei pressi di Milano Marittima, arrivando dalla SS16 in direzione Ravenna, circa 13 km dopo il centro commerciale Romagna Center di San Mauro. Sabato mattina alle 5:30 insieme al mio fedele compagno Andrea B. ero qui per riuscire ad effettuare qualche scatto ai famosi “Fenicotteri rosa”. Finalmente sono arrivati circa 300 esemplari in gruppi sparsi da circa 10-20 soggetti. Gli unici che siamo riusciti a fotografare erano in condizioni di luce scarsa, e molto lontani, anche con i nostri 500 mm moltiplicati ad 1,4X è stato difficile.

La prossima settimana abbiamo progettato una nuova uscita, direzione “Valli di Comacchio”, prima però ci fermeremo qui alle saline per cercare di fotografare meglio i fenicotteri, nella speranza di trovarne qualcuno ad una distanza minore, o semplicemente un gruppo più numeroso.

Sicuramente le ore del tramonto sono più favorevoli per trovare i fenicotteri in gruppo vicino alla strada che costeggia le saline, oltre ad avere un’ottima luce per la riuscita di buone fotografie.

Categorie:Fotografia Tag:

Quanto “Bentivoglio”!

24 maggio 2010

Bentivoglio è un comune di circa 5000 abitanti della provincia di Bologna.
Posta nei Comuni di Bentivoglio e San Pietro in Casale, si estenze l’oasi delle ex risaie. Da Bologna si raggiunge il paese di Bentivoglio percorrendo la via Saliceto. Alla fine dell’abitato di Bentivoglio, in direzione di San Giorgio di Piano, si prende una strada asfaltata a destra, via Vietta: per un paio di km. si percorre fino alla fine un rettilineo, poi si prende una strada sterrata a destra, mantenendo sempre la sinistra dopo un km. si raggiunge l’ingresso dell’oasi.
L’uscita autostradale più vicina è Bologna Interporto, sull’autostrada Bologna Padova.
In treno: ferrovia Bologna Ferrara, fermata San Giorgio di Piano, poi bus per Bentivoglio: da lì l’oasi non è vicinissima, è a circa 3 km.

Le Ex Risaie di Bentivoglio sono un esempio di recupero ambientale. Inoltre, grazie ad un progetto di reintroduzione, in quest’Oasi WWF vive anche la rarissima cicogna bianca.

Categorie:Fotografia Tag:

Una mattina a Torrile

24 maggio 2010

Sveglia alle 5:00. Partenza per Torrile, piccolo paese in provincia di Parma, nei pressi dell’industria “Eridania zuccheri”. Arrivo alle 7:30, il cancello dell’Oasi Lipu è ancora chiuso, apre alle 9:00. Decido di perlustrare la zona limitrofa ma non riesco ad avvistare nessun animale al di fuori dell’oasi. Finalemente arrivano le 9:00 e mi reco all’ingresso, fortunatamente è aperto, preparo l’attrezzatura e mi fiondo all’interno. Il costo giornaliero è di € 10,00 per i fotografi e di € 5,00 per i visitatori. Chi non è socio Lipu alle 13:00 deve uscire per poter rientrare alle 14:00. La chiusura è alle 18:00.

I periodi migliori per visitare l’Oasi sono Marzo/Aprile quando ancora le temperature non sono troppo calde. Quest’anno probabilmente anche Maggio/Giugno possono essere periodi interessanti. All’interno si possono trovare diversi capanni per l’appostamento. Le focali occorrenti sono almeno un 300 mm, sono però consigliate focali da 400 mm in su.

Un pò di storia

L’idea nacque dall’osservazione di una coppia di Cavaliere d’Italia che nidificava nelle vasche di lagunaggio dello stabilimento dell’Eridania, presso Torrile.
Sulla base di un progetto ci furono dati in comodato gratuito i primi ettari di terreno. Il progetto si proponeva di mutare questi primi sette ettari, un campo coltivato, in una palude diversificata con habitat idonei alla presenza di specie animali e vegetali legate a questo ecosistema e scomparse dalla pianura.   I primi lavori di scavo iniziarono nel settembre 1986 e terminarono nel novembre ’87, modifiche successive hanno portato l’oasi allo sviluppo attuale, 25 ettari già finiti e altrettanti da iniziare quando partirà il nuovo progetto d’allargamento.
Il compromesso tra la creazione delle possibilità di vita delle specie di animali, in particolare uccelli, rare e non molto frequenti o estinte dal territorio provinciale, la ricreazione di habitat scomparsi e la fruizione da parte di un pubblico numeroso era e resta la finalità di base del progetto.
La nuova area ha creato un ambiente idoneo per il Cavaliere d’italia, dalla sola coppia presente nelle vasche nel 1977, nidificano regolarmente nell’oasi 80-100 coppie mostrando la bontà degli interventi effettuati nell’area.

Categorie:Fotografia Tag: ,